Adotta un'oliveta

Un progetto per la salvaguardia e la valorizzazione delle olivete intorno a Firenze

Il progetto Adotta un’oliveta è finalizzato all’attivazione e allo sviluppo di forme di coinvolgimento della cittadinanza nella cura delle olivete di proprietà del Comune di Firenze, integrate nel contesto cittadino.

Tutti i soggetti, singoli o associati o comunque riuniti in formazioni sociali, anche informali, possono proporre l’adozione di un’oliveta e sottoscrivere a tale scopo un patto di collaborazione nella forma prevista dal Regolamento Beni Comuni, sulla collaborazione tra cittadine e cittadini e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la ri-generazione dei beni comuni urbani, approvato dal Comune di Firenze con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 54 del 30/10/2017.

Le olivete disponibili sono visualizzate nella mappa interattiva pubblicata in questa pagina che consente di consultare le informazioni sulla consistenza e sull’accessibilità di ciascuna area e di prenotare l’oliveta che si intende adottare.

Prima di formalizzare la proposta di adozione i richiedenti infatti devono prenotare (opzionare) l’oliveta compilando il form che si apre cliccando sull’area prescelta, oppure possono chiedere la registrazione compilando il formulario cartaceo disponibile presso le sedi degli uffici incaricati.

Dopo aver prenotato l'area è sempre possibile annullare l'opzione inviando una mail all'indirizzo ufficiosostenibilita@comune.fi.it; allo stesso modo, l'Amministrazione Comunale potrà non accogliere la prenotazione qualora, a seguito di istruttoria, ravvisi che il richiedente non sia in possesso dei requisiti richiesti per la firma del patto di collaborazione.

Dopo la prenotazione, l’Amministrazione Comunale comunica ai richiedenti il codice di prenotazione e lo stato di consistenza dell’oliveta prenotata; trasmette inoltre i seguenti documenti, (disponibili anche ai link “documentazione” e al link “Beni Comuni” pubblicati nella colonna a destra di questa pagina):

1. Linee guida tecniche per interventi su piante di olivo di proprietà comunale

2. Linee guida per la salvaguardia della salute e sicurezza delle persone esposte ai rischi relativi ai lavori di manutenzione e cura delle piante di olivo all’interno delle aree verdi del Comune di Firenze

3. Regolamento Beni Comuni 

4. Modulo da utilizzare per la richiesta del patto di collaborazione

5. Schema tipo del patto di collaborazione, da sottoscrivere in caso di esito positivo dell’istruttoria.

Con comunicazione successiva l’Amministrazione Comunale trasmette le date previste per un incontro preliminare e un successivo sopralluogo nell’area opzionata.

Entro i 30 giorni successivi alla data del sopralluogo il richiedente trasmette la proposta di adozione.

Entro 30 giorni dalla ricezione della proposta di adozione gli uffici trasmettono gli esiti dell’istruttoria agli interessati e in caso di esito positivo comunicano la data di convocazione per la sottoscrizione del patto di collaborazione, ossia l’accordo scritto ove verranno definiti gli ambiti di intervento rispettivamente da parte del richiedente e del Comune.

La sottoscrizione del patto di collaborazione impegna il richiedente a stipulare e mantenere in essere, per tutta la durata delle attività proposte nel progetto un’apposita assicurazione verso terzi e per infortuni nello svolgimento di tali attività.

Il cittadino o l’Associazione interessata potranno occuparsi a titolo gratuito e volontaristico della potatura e manutenzione delle piante di ulivo, della raccolta delle olive e dello smaltimento dei residui

L’olio ricavato dalla raccolta non potrà essere destinato a finalità commerciali, se non per l’esclusivo fine di autofinanziare eventuali attività sociali ed al recupero di eventuali spese sostenute.

Nella cura e gestione dell’oliveta, il cittadino o l’Associazione si impegnano ad attenersi alle Linee guida tecniche redatte dall’Amministrazione (ossia all’insieme di raccomandazioni, pratiche agronomiche corrette e buone pratiche per la coltivazione e potatura, da adottare per assicurare il mantenimento negli anni della capacità produttiva e le buone condizioni vegetative dell’oliveta) ed alle Linee guida per la salvaguardia della salute e sicurezza delle persone esposte ai rischi relativi ai lavori di manutenzione e cura delle piante di olivo all’interno delle aree verdi del Comune di Firenze.

La durata massima del Patto è prevista in tre anni, ed è successivamente rinnovabile in caso di buon esito della collaborazione.

Le spese di gestione delle piante di olivo sono a completo carico del richiedente assegnatario, cosi come i costi della Polizza assicurativa annuale.

Per informazioni e chiarimenti:

Ufficio Sostenibilità (ex Sportello EcoEquo)
ufficio.sostenibilita@comune.fi.it
indirizzo web: sostenibilita.comune.fi.it


Telefono
55 587706 - 338 470 2358 - 338 470 2336

Orari
da lunedì a venerdì 9-13
martedì-e giovedì 15-17

 

Modulistica

 Documenti

La mappa consente di visualizzare tutte le olivete di proprietà comunale disponibili per l’adozione.

Le aree già prenotate sono contrassegnate dal colore giallo

Le aree non ancora prenotate per l’adozione sono contrassegnate dal colore verde.

Le aree adottate sono contrassegnate dal colore rosso.

È possibile prenotare solo un’oliveta selezionando una delle aree contrassegnate in colore verde e in colore giallo.

Cliccando su una delle aree visualizzate si accede form da compilare inserendo le informazioni richieste per la registrazione della manifestazione di interesse.

Si raccomanda di prestare la massima attenzione alla compilazione di tutti i campi e in particolare all’inserimento del corretto indirizzo di posta elettronica che sarà utilizzato per l’invio di tutte le comunicazioni successive alla fase di opzione.

Tutte le prenotazioni saranno registrate in ordine cronologico e, nel caso in cui la stessa oliveta sia stata prenotata da più soggetti, il sistema trasmetterà all’indirizzo del primo richiedente le informazioni necessarie per l’avvio dell’iter di adozione, mentre le registrazioni successive saranno inserite in una lista di attesa.

Attendere la conferma della registrazione e l’invio di tutte le informazioni necessarie per l’avvio dell’iter di adozione.

Scroll to top of the page