Riapertura graduale delle aree verdi

Nuova fase di aperture di giardini ed aree cani dal mese di giugno

Il Comune di Firenze ha riaperto alcune aree verdi a partire dal 4 maggio. Successivamente, dai giorni 11 e 21 maggio, l’apertura è stata estesa ad altre aree ed ha interessato anche alcune aree per cani.

Da giovedì 21 maggio sono state riaperte le seguenti aree verdi:

  • il giardino Isonzo (Q3)
  • il giardino Santa Rosa (Q4)
  • il giardino del Lippi (Q5)

e le seguenti aree cani:

  • area cani del giardino Carraia (Q1)
  • aree cani di via Pirandello e via Venosta (Q2)
  • aree cani dei giardini Isonzo ed Elia dalla Costa (Q3)
  • aree cani di via del Caravaggio e di Ugnano (Q4)
  • aree cani del giardino del Lippi e di San Piero a Quaracchi (Q5)

Sono riaperte, sempre dal 21 maggio, anche le aree sportive attrezzate ubicate all’interno delle aree verdi comunali di cui è già stata disposta la riapertura. Per le aree sportive, che sono state oggetto di sanificazione da parte di Alia, valgono le stesse norme di accesso previste per le aree verdi.

Con il mese di giugno, a partire da lunedì 1° giugno e da mercoledì 3 giugno (con prosecuzione nei giorni successivi) riaprono 20 giardini ed aree cani in tutti i quartieri della città.

Inoltre l’orario di apertura sarà esteso fino alle 20.00 per tutte le aree riaperte.

Ecco l’elenco dei giardini e delle aree per cani che riaprono nel mese di giugno:

Quartiere 1
Giardino Borgo Allegri
Giardino Via Maragliano;
Giardino delle Scuderie di Porta Romana (dal 15.6.2020 e comunque dopo la firma del patto di collaborazione con associazioni di cittadinanza attiva)
 
Quartiere 2
Giardino Campo di Marte
Giardino Via Ottokar
Giardino V.le Verga
Giardino del Cenacolo
 
Quartiere 3
Giardino Via Brenta
Giardino San Gaggio
Area cani San Felice a Ema (dal 1.6.2020)
 
Quartiere 4
Giardino del Centro Culturale Canova (dal 1.6.2020 e limitatamente alla porzione di accesso alla biblioteca)
Giardino del Bindolo Ponte a Greve
Giardino V.le Nenni Via Andrea da Pontedera
Area cani Via Nicola Pisano
Giardino via Chimenti via Liberale da Verona (dal 15.6.2020 e comunque dopo la firma del patto di collaborazione con associazioni di cittadinanza attiva)

Quartiere 5
Parco Villa Ruspoli (dal 1.6.2020)
Parco Stibbert (dal 1.6.2020)
Giardino Piazza Danti
Giardino Medaglie d’Oro
Area cani Taddeo Alderotti

Presentiamo una sintesi delle modalità di accesso e delle regole di comportamento da seguire.

L’andamento delle aperture dipenderà dal rispetto, da parte dei cittadini, delle disposizioni emanate dall’Amministrazione Comunale.

L’accesso è vietato:

  • alle persone sottoposte a quarantena o risultate positive al virus, le quali non devono muoversi dalla propria abitazione;
  • alle persone con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C), le quali devono rimanere presso il proprio domicilio, limitare al massimo i contatti sociali e contattare il proprio medico curante.

L’accesso è fortemente sconsigliato alle persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, alle quali si raccomanda di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora, se non nei casi di stretta necessità.

Per la fruizione di tutte le aree sarà in ogni caso necessario rispettare le seguenti regole di comportamento:

a) è vietata ogni forma di assembramento;

b) è comunque necessario rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro (o quella di due metri, nel caso di svolgimento di attività sportive); qualora si verifichino ripetuti assembramenti, o comunque non risulti possibile assicurare stabilmente il rispetto della distanza minima interpersonale, sarà necessario disporre nuovamente con ordinanza la chiusura degli spazi al pubblico;

c) è obbligatorio indossare le mascherine, negli spazi chiusi sempre, e negli spazi aperti in tutte le circostanze in cui non è possibile rispettare la distanza interpersonale (così come prescrive l’ordinanza regionale n. 26/2020); pertanto, quando si esce di casa, occorre indossare la mascherina o quanto meno portarla con sé per poterla indossare quando necessario; non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti;

d) si ricorda inoltre di osservare, anche quando si accede agli spazi aperti e vi si svolgono le attività consentite, le altre pertinenti misure generali di prevenzione igienico-sanitaria vigenti, vale a dire:

  • lavarsi spesso e con cura le mani, anche utilizzando soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
  • praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
  • evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool.

L’accesso a parchi, ville e giardini ed altre aree verdi è consentito per passeggiare, sostare brevemente all’aria aperta, nonché per svolgere attività sportiva - individualmente, ovvero insieme all’accompagnatore nel caso dei minori e delle altre persone non completamente autosufficienti accompagnati da adulti - purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale.

L’accesso non è consentito per organizzare eventi o attività ludiche o ricreative (manifestazioni, partite, giochi di gruppo), in quanto comportano assembramenti e determinano un alto rischio di contagio.

All’interno delle aree verdi riaperte al pubblico, per esigenze di sicurezza sanitaria:

  • le passeggiate e l’utilizzo della bicicletta da parte di genitori con figli minori, ovvero di accompagnatori con altre persone non autosufficienti, o comunque di persone residenti nella medesima abitazione, non richiedono che detti soggetti mantengano tra di loro la distanza interpersonale (così come disposto dall’ordinanza regionale n. 46/2020);
  • è fortemente raccomandato di indossare i guanti protettivi, in particolare quando si entra in contatto con panchine ed altri arredi;
  • resta interdetto, in applicazione del d.p.c.m. 26 aprile 2020, l’accesso alle aree attrezzate per il gioco dei bambini;
  • in ogni caso, resta consentito nelle aree verdi l’accesso con i cani condotti al guinzaglio, secondo quanto disposto dall’art. 22 del regolamento comunale sulla tutela degli animali, e nel rispetto delle ordinarie regole di comportamento volte a garantire la sicurezza delle persone e la corretta raccolta degli escrementi.

Le attività di pulizia e sanificazione degli arredi installati nelle aree verdi riaperte al pubblico sono effettuate nell’ambito del programma in atto di pulizia e sanificazione degli arredi della Città.

 

Scroll to top of the page