Info utili

Infestanti

La nostra città può essere considerata un vero e proprio ecosistema urbano, caratterizzato anche dalla presenza di popolazioni di murine (topi/ratti) e di insetti appartenenti al genere Blattella (blatte/scarafaggi).
L’Amministrazione comunale ha il compito di intervenire per contenere le infestanti in tutte le aree pubbliche, mentre in ambito privato è necessario rivolgersi a ditte specializzate.

I cittadini possono segnalare situazioni di inconvenienti igienico-sanitari attraverso la presentazione di un esposto.

Avvelenamento

Un’esca avvelenata si può presentare in svariate forme, per questo è importante prestare attenzione se ci imbattiamo in colli di pollo, pezzi di carne e lardo, salsicce, uova e altri residui alimentari che appaiano manipolati o con colori e odori particolari.

Non toccare mai direttamente con le mani l’esca ma solo attraverso sacchetti di plastica e segnalarne immediatamente la presenza alle forze dell'ordine:

  • Gruppo Investigativo Antiveleni (G.I.A.) della Polizia provinciale, tel. 055 2760901
  • Polizia municipale
  • Carabinieri
  • Polizia di Stato
  • Corpo Forestale dello Stato
  • Medici veterinari
  • Guardie Ecozoofile (Ata-pc onlus, Enpa, Oipa)

I sintomi da avvelenamento sono: irrigidimento degli arti, mancanza di equilibrio, respiro difficoltoso, crisi convulsive, vomito, diarrea a volte con sangue.

    In questi casi è necessario:

    • mettersi in contatto telefonico con il centro veterinario più vicino, in modo da allertare il medico perché si renda immediatamente disponibile al momento dell'arrivo dell’animale
    • cercare di far vomitare il cane o il gatto; utile a questo scopo, in assenza di farmaci appositi (emetici), la somministrazione di una sospensione di acqua e sale (non somministrare mai latte)
    • mantenere il soggetto tranquillo ed evitare qualsiasi inutile stimolo sonoro o visivo che possa scatenare una crisi convulsiva
    Scroll to top of the page