Bando Paesaggi Comuni

Al via la seconda edizione del bando ‘Paesaggi Comuni’ promosso e finanziato da Fondazione CR Firenze, in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente e con Assessorato ai Beni Comuni, Partecipazione e Cittadinanza Attiva del  Comune di Firenze

La nuova edizione del Bando conferma l’impegno della Fondazione CR Firenze per la promozione di percorsi di rigenerazione ecologica delle aree verdi e degli spazi pubblici,  progettati e proposti  nelle forme di collaborazione disciplinate nel 'Regolamento sulla collaborazione tra cittadine e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani', approvato dall’Amministrazione Comunale con delibera consiliare n. 54 del 30.10.2017

Il Bando Paesaggi Comuni 2020 - 2021, mette a disposizione un fondo di 400 mila euro destinati a finanziare progetti di riqualificazione delle aree verdi e delle piazze pubbliche cittadine attraverso il coinvolgimento della comunità locale organizzata in associazioni, comitati di quartiere e  organizzazioni di volontariato.

Una quota aggiuntiva del finanziamento, pari a 80 mila euro, sarà inoltre  riservata ad un ulteriore contributo destinato alle proposte di  sviluppo dei progetti già vincitori del precedente bando 2018 che dimostreranno di avere i requisiti richiesti per la prosecuzione dei progetti.

Le richieste di finanziamento devono essere presentate da almeno due organizzazioni in partenariato e saranno particolarmente premiate le proposte che prevedano partenariati allargati, formati da una pluralità di soggetti.

Per partecipare alla selezione, i soggetti capofila dovranno presentare la propria candidatura seguendo l’apposita procedura attivata sul sito internet della Fondazione Cassa di Risparmio Firenze, nella sezione Bandi Tematici,  dalle ore 8.30 del 15 luglio 2020 ed entro e non oltre le ore 17.00 del 30 settembre 2020 (fatte salve eventuali proroghe che saranno debitamente comunicate).

 

- Miglioramento qualitativo e funzionale degli spazi pubblici e dei manufatti esistenti, anche attraverso il potenziamento, la differenziazione e/o l’ampliamento di servizi ed attrezzature (giochi, arredi, vegetazione, etc.);

- Educazione alla partecipazione e al riconoscimento della funzione sociale degli spazi pubblici (aree verdi e piazze);

-  Stimolo alla creazione di reti verticali e orizzontali, che vedono nella cura dei beni comuni uno strumento di socialità, per una città sempre più viva e coesa;

- Diversificazione delle modalità di uso delle aree di verde pubblico e delle piazze attraverso iniziative ricreative culturali e ludiche (comunque da organizzare e svolgere nel rispetto delle prescrizioni dettate dalla vigente normativa in materia di contenimento del contagio da COVID-19);

- Incentivo verso nuove forme di “volontariato verde”, quale effetto moltiplicatore di un rinnovato rapporto tra gli spazi e i loro frequentatori.

Associazioni (riconosciuta e non riconosciuta)

Comitati di quartiere

Enti di promozione sociale

Organizzazioni di volontariato

I singoli e i gruppi informali non possono presentare proposte di progetto.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page