Parco San Bartolo a Cintoia

Riapertura al pubblico dopo gli accertamenti della Polizia Municipale e dei Carabinieri forestali

Sabato 14 gennaio è stato riaperto il Parco di San Bartolo a Cintoia dopo gli accertamenti della Polizia Municipale e dei Carabinieri forestali a seguito dei casi di avvelenamento di alcuni cani che avevano comportato la chiusura della struttura.

Il parco si inserisce nel grande polo sportivo di San Bartolo a Cintoia che prevede, oltre al campo di football già esistente e al Palawanny, un impianto natatorio con due vasche e una palestra per la ginnastica artistica. Lungo la fascia settentrionale è previsto un lungo spazio destinato a parcheggio, al quale sarà affiancata una pista ciclabile.

Il parco può vantare piantumazioni di gelsi, pioppi bianchi, cipressi, tigli, aceri, olmi e numerosi percorsi per collegare le attrezzature e le zone del parco: un percorso verso la zona anziani, uno verso la zona bimbi e uno all’interno delle aree boscate che collegano gli spazi per l’attività fisica. L’area per l’attività fisica è costituita da due piazzali di circa 200 mq. Uno dei piazzali è attrezzato con strumenti per l’attività motoria degli anziani, l’altro è dedicato ad attività di danza e spettacoli. L’area giochi per i più piccoli, costruita sulle esigenze dei bambini con difficoltà motorie e percettive, è realizzata ampliando l'area giochi esistente di fronte al parco. Infine, le aree attrezzate per l’attività fisica si collocano in radure boscate appositamente studiate per street basket, volley con campo in erba naturale, ping pong con due tavoli e piazzale dedicato. 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page