Proteggere gli animali dai botti di Capodanno

La campagna di comunicazione e sensibilizzazione con le regole da seguire

Una campagna per proteggere gli animali dai botti di Capodanno e disincentivare il lancio dei petardi in città è l’obiettivo del Comune in collaborazione con le associazioni della Consulta degli animali. 
Il messaggio è quello di prestare particolare attenzione al mondo degli amici a quattro zampe, che soffrono per l’inquinamento acustico legato ai botti di Capodanno. L’invito è quindi a non lanciare petardi e, per i padroni degli animali, a utilizzare cautele come quelle che la campagna indica.

Ecco le regole da seguire per proteggere gli animali:

  1. Tienili il più possibile lontano dai festeggiamenti e dai luoghi in cui i petardi vengono esplosi. Non lanciare botti e petardi, sono dannosi per l'uomo, l'ambiente e gli animali.
  2. Non lasciarli soli, potrebbero avere reazioni incontrollate e ferirsi. Stai loro vicino, mostra tranquillità e cerca di distrarli.
  3. Non lasciarli in giardino. Tienili in casa o in un luogo protetto per scongiurare il pericolo di fuga.
  4. Tieni alto il volume di radio e televisione chiudendo le finestre e le persiane.
  5. Lascia che si rifugino dove preferiscono, anche se si tratta di luoghi che normalmente sono loro 'vietati’.
  6. Durante le passeggiate tienili al guinzaglio per evitare fughe dettate dalla paura.
  7. Falli visitare da un veterinario comportamentalista affinché valuti la possibilità di una terapia di supporto.
  8. Evita soluzioni fai-da-te somministrando tranquillanti, alcuni sono controindicati e fanno aumentare lo stato fobico.
  9. I rumori dei botti possono essere dannosi per i nostri amici a quattro zampe: diffondi l’informazione e aiuta a sensibilizzare l’opinione pubblica, soprattutto i bambini.

I botti spaventano anche gli uccelli selvatici che riposano sugli alberi e nelle siepi: è bene evitare di esplodere botti in prossimità di giardini o zone alberate e comunque ridurne l’impiego.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page