Divieto di bruciare i residui vegetali

Il provvedimento è prorogato fino al 3 aprile

La Regione Toscana ha prorogato fino a domenica 3 aprile, su tutto il territorio regionale, il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali a seguito dell'attuale rischio di sviluppo di incendi boschivi legato alle condizioni climatiche.

Oltre al divieto di abbruciamento di residui vegetali (potature, sfalci, ecc), è vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all'interno delle aree attrezzate. Anche in questi casi vanno, comunque, osservate le prescrizioni del regolamento forestale.

Per segnalare eventuali focolai:
-Numero verde 800.425.425 della Sala operativa regionale
-115 dei Vigili del Fuoco
-112 Numero di emergenza unico europeo

 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page