Ritorna l'Ora della Terra: Firenze al buio per l'ambiente

Sabato 27 marzo alle 20.30 gli abitanti del pianeta invitati a partecipare con il gesto simbolico di spegnere le luci per 1 ora

Anche quest'anno il Comune di Firenze aderisce alla mobilitazione, spegnendo l’illuminazione di palazzi, monumenti e altri luoghi significativi della città. In particolare resteranno al buio:

  • Palazzo Vecchio
  • Ponte Vecchio
  • Loggia dei Lanzi
  • piazzale degli Uffizi
  • Torre di Arnolfo
  • statua del David al piazzale Michelangelo.


Saranno spente inoltre le luci che illuminano il Duomo, la Basilica di Santa Croce e l’Abbazia di San Miniato che, come nelle passate edizioni, hanno aderito all’invito dell’Amministrazione comunale.

Le limitazioni imposte dalle misure di contrasto alla diffusione del contagio da Covid-19 non consentiranno invece di riproporre il consueto appuntamento di osservazione della volta celeste, organizzato negli anni passati in collaborazione con l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri che per questa edizione ci invita comunque ad osservare la volta celeste guidati dalle mappe dei due quadranti, pubblicate per l'occasione, che illustrano come apparirebbe il cielo nella notte di sabato 27 marzo se non fosse oscurato dall’inquinamento luminoso.

L'appuntamento di sabato 27 marzo è infatti un'occasione per richiamare l'attenzione di tutti sull'urgenza dei cambiamenti necessari per contrastare i fenomeni del cambiamento climatico e per raccogliere questa sfida con l’augurio di poter tornare presto, tutti insieme, “a riveder le stelle”.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page